Fondo formazione professionale

10 importanti domande sul Fondo formazione professionale dell’Oml AgriAliForm

1. Quali professioni sono toccate dal campo di applicazione del Fondo?

Il Fondo promuove la formazione professionale settoriale a livello nazionale. Esso contempla le formazioni di base biennale e triennale, le formazioni superiori e la formazione continua inerenti alle professioni nel campo dell’agricoltura. In dettaglio tocca le seguenti professioni: Agricoltore, Orticoltore, Avicoltore, Frutticoltore, Viticoltore, Cantiniere e Addetto alle attività agricole come pure i mestieri legati al cavallo.

2. Perché c’é bisogno di un Fondo formazione professionale?

La formazione professionale nel campo dell’agricoltura come pure i mestieri legati al cavallo sottostanno alla Legge federale sulla formazione professionale. Confederazione, Cantoni e mondo economico (Organizzazioni professionali e Organizzazioni del mondo del lavoro = Oml) collaborano in rete. Le organizzazioni professionali hanno ora un ruolo più attivo, ma sono anche maggiormente coinvolte dal punto di vista finanziario.

3. Cosa viene pagato con i soldi del Fondo?

Sono finanziati lo sviluppo, l’aggiornamento e la salvaguardia della qualità della formazione di base, della formazione superiore e della formazione continua nel campo dell’agricoltura e delle sue professioni. La voce di costo più importante riguarda il nuovo luogo di formazione, i “corsi interaziendali” (CI). I corsi CI sono pianificati e svolti dalle organizzazioni professionali.

4. Chi deve contribuire al Fondo formazione professionale?

Tutte le aziende o settori aziendali attivi nel campo professionale dell’agricoltura: aziende agricole, aziende dei settori speciali (aziende orticole, frutticole, viticole, avicole),aziende attive nella vinificazione e nell’imbottigliamento di vino come pure aziende che detengono o usano equini, utilizzano equini a scopo formativo,e offrono servizi agli equini, sugli equini e con gli equini. Il Fondo è nazionale e quindi valido in tutta la Svizzera. Il Consiglio federale ha esteso l’obbligo del pagamento dei contributi, ancorato nel Regolamento del Fondo, all’insieme degli interessati.

5. Chi si occupa di prelevare i contributi?

Le organizzazioni di categoria cantonali si occupano di incassare il dovuto nelle regioni di loro competenza. L’Associazione svizzera commercianti in vino si occupa di prelevare il contributo presso le aziende attive nella vinificazione e imbottigliamento di vino. Per le aziende del mondo del cavallo é responsabile per l’incasso l’Oml dei mestieri legati al cavallo.

6. Come sono calcolati i contributi a carico delle aziende?

L’importo massimo è definito nel Regolamento del Fondo (Art. 12). La base di calcolo è la Superficie agricola utile (SAU) dell’azienda oppure dei settori aziendali. L’importo massimo è fissato a CHF 4.- per ettaro di SAU. Per le aziende attive nella vinificazione e nell’imbottigliamento di vino è prelevato un contributo per azienda (al massimo 500 CHF per azienda). Per le aziende o parti di azienda equestri: 250 franchi per azienda o parte di azienda e 10 franchi per cavallo.

7. Aziende miste (latte, verdura, frutta,...) devono pagare due volte?

No, le aziende non devono pagare due volte al Fondo formazione professionale dell’Oml AgriAliForm per la stessa prestazione. L’Oml raggruppa gli attori nel campo dell’agricoltura e le relative professioni. L’agricoltura e i settori speciali sono trattati allo stesso modo: la medesima base di calcolo vale per tutte le aziende. Aziende miste attive sia in viticoltura che in vinificazione sottostanno al contributo alla superficie per l’attività viticola e al pagamento della tassa emessa dall’Associazione svizzera dei commercianti in vino per quanto attiene all’attività vinicola. Infatti, queste aziende sono implicate in due formazioni professionali, quella di viticoltore e quella di cantiniere. Le attività forestali intraprese da aziende agricole non toccano il Fondo formazione professionale dell’Oml AgriAliForm, mentre gli agricoltori che gestiscono un’azienda forestale potrebbero essere costretti a pagare un contributo al fondo inerente alla formazione professionale dell’economia forestale. La distinzione tra l’agricoltura e l’industria equina è regolata nell'articolo 9 , paragrafo 4, del regolamento: « Le aziende agricole sono inoltre tenute a versare un contributo per le aziende equestri secondo l’articolo 11 se dispongono di strutture fisse per la formazione e l’allenamento (campi d’equitazione) e di infrastrutture edili (spogliatoi, «Club-House», selleria) e se le utilizzano a scopi professionali direttamente o con personale proprio per l’esercizio delle attività tipiche del ramo, eccetto che per la detenzione di cavalli. »

8. Nel mio Cantone esiste un fondo intersettoriale. Devo pagare due volte?

No, il catalogo di prestazioni dei fondi cantonali non è identico a quello previsto per il Fondo dell’Oml AgriAliForm (Art. 7 Regolamento del Fondo). Nessuno può essere costretto a pagare due volte per la medesima prestazione.

9. E’ possibile quantificare il fabbisogno del fondo?

Il budget viene stabilito in funzione dei costi previsti per svolgere i corsi interaziendali e secondo il numero di apprendisti in formazione. Il montante necessario è definito di anno in anno.

10. Chi è responsabile della gestione del Fondo e della tenuta dei conti?

L’Oml AgriAliForm è responsabile del Fondo formazione professionale nel campo dell’agricoltura. Quest’ultima ha nominato un’apposita commissione come previsto dal Regolamento del Fondo. Il suo Presidente è membro del comitato AgriAliForm. I conti del Fondo sono revisionati da un ufficio esterno indipendente.

end faq

 

  Regolamento sul fondo  
 
Regolamento di applicazione
 
 
Decreto del Consiglio federale che conferisce l’obbligatorietà generale al fondo